Il GAL dei due laghi è stato il soggetto promotore e attuatore del Piano di Sviluppo Locale 2000 – 2006.
Il criterio guida del PSL 2000-2006 dei GAL dei Due Laghi è stato rappresentato dalla volontà di recuperare il senso delle comuni radici culturali dell'area, per dar vita ad uno sviluppo integrato nelle sue componenti umane, ambientali, territoriali economiche e sociali. Il fondo messo a disposizione dall'Unione Europea e dalla Regione Lombardia nell'ambito dell'Iniziativa Comunitaria Leader Plus ha permesso, partendo da un'approfondita analisi del territorio, di sviluppare una strategia per il rilancio del territorio articolata su tre filoni principali:

1. Turismo Tematico, con azioni di recupero di sentieri, edifici e resti storici, l'attivazione di Bed & Breakfast e la promozione turistica.

2. Recupero della cultura locale, con azioni rivolte alla valorizzazione della cultura e tradizione locale (seminari, materiale informativo) e al recupero di musei e edifici/opere di arte sacra.

3. Diffusione della cultura eco-compatibile attraverso azioni di educazione ambientale, sfruttamento energia alternativa e certificazione ambientale.

Scarica la modulisticaPiano di Sviluppo Locale Psl (452 Kb)

In particolare il Gal nella programmazione 2000-2006 ha finanziato le seguenti Azioni:

- 12 interventi di sistemazione dei sentieri e dei percorsi escursionistici;
- 6 interventi di recupero di edifici e resti storici;
- 24 interventi per l'attivazione di una rete di Bed & Breakfast;
- 3 progetti di sostegno alle agenzie di sviluppo territoriale e azioni di promozione turistica del territorio;
- 1 progetto di agenzia dell'affittanza delle case vacanza e gestione del mercato delle case vacanza;
- 2 progetti per l'organizzazione dell'offerta turistica locale attraverso la predisposizione di "pacchetti di offerta integrata";
- 1 pubblicazione sulla storia e sulla cultura delle relazioni fra i laghi e le montagne: musei e archeologia industriale;
- 16 progetti per il rilancio del sistema dei musei e dell'Arte Sacra;
- 1 progetto di educazione ambientale e di ottimizzazione dell'uso delle risorse;
- 2 progetti per la promozione dell'energia alternativa: acqua, legno, sole, vento e recupero RSU per la produzione di energia.