GAL DEI DUE LAGHI - Sede legale - Via Cuccio 8, 22018 Porlezza (Co) - Sede operativa Via Fornace Merlo 2, 23816 Barzio (Lc)
 immagine
  immagine
Newsletter GAL dei due Laghi
Numero 1 - 06/05/2011
immagine BANDI E FINANZIAMENTI

Nella sezione “bandi e finanziamenti”, primo strumento di informazione per le attività economiche del territorio del GAL dei due laghi, verranno pubblicati i bandi aperti su fondi locali, provinciali, regionali ed europei. In aggiunta a questo servizio informativo relativo alle opportunità di finanziamenti e di contributi, il GAL fornirà un primo supporto gratuito ai potenziali beneficiari attraverso uno sportello aperto presso la sede operativa del GAL a Barzio (LC) due giorni al mese.
Nel mese di maggio lo sportello “bandi e finanziamenti” sarà attivo, previo appuntamento, nei seguenti giorni:

  • giovedì 19 maggio dalle 16.00 alle 17.30;

  • giovedì 26 maggio dalle 09.30 alle 11.30.

Per informazioni e prenotazioni contattare la segreteria del GAL dei due laghi.

immagine  IL TERRITORIO SI RACCONTA

In questa sezione le aziende, le associazioni nonché gli enti pubblici presenti nel territorio del GAL hanno la possibilità di presentare la propria attività, promuovere i propri prodotti o servizi e diffondere informazioni circa eventi o iniziative in programma.
Per richiedere la pubblicazione di news o presentazioni aziendali contattare la segreteria del GAL dei due laghi.

immagine PARTECIPAZIONE AD AGRINATURA 2011
immagine

immagine

immagine

immagine
immagine INDICE DELLA NEWSLETTER

GAL DEI DUE LAGHI

ATTIVITA'

  • Attuazione Piano di Sviluppo Locale 2007-2013
  • Attivazione sportello “bandi e finanziamenti”
  • Partecipazione ad AgriNatura 2011

BANDI E FINANZIAMENTI

  • Misura 123 Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali – Bando 2011 - PSR Regione Lombardia
  • Finanziamenti per nuove attività imprenditoriali - Regione Lombardia
  • FRIM START- UP “Finanziamenti per nuove attività imprenditoriali” Regione Lombardia.

IL TERRITORIO SI RACCONTA

IDEE, SUGGERIMENTI E PROPOSTE

immagine  GAL DEI DUE LAGHI

Il GAL – Gruppo di Azione Locale - dei due laghi, è una società mista pubblico-privata nata nel 2002 con lo scopo di promuovere lo sviluppo e la valorizzazione delle risorse naturali, economiche, turistiche e sociali nelle zone del Lario e del Ceresio, unitamente al circostante territorio montano.
L’area di intervento del GAL è un vasto territorio che comprende 60 Comuni appartenenti alla Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera e alla Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio, nelle province di Como e Lecco.
Nell’ambito dell’iniziativa Leader dell’Unione Europea, ogni GAL (in Lombardia sono 16) analizza le esigenze specifiche del territorio, redige un proprio Piano di Sviluppo Locale (PSL) e attua progetti di sviluppo gestendo finanziamenti pubblici destinati alla valorizzazione delle aree montane caratterizzate da una minore diffusione di servizi e di opportunità lavorative. Il Piano di Sviluppo Locale del GAL dei due laghi 2007-2013 ha come tema centrale “la ruralità, perno per lo sviluppo e la qualità della vita” per cui intende finanziare attività locali tipiche legate all’agricoltura, allo sfruttamento del bosco e dell’alpeggio non negando tuttavia una specifica attenzione alla valorizzazione del territorio dal punto di vista turistico.

immagine ATTUAZIONE PIANO DI SVILUPPO LOCALE 2007-2013

In attuazione della strategia definita dal PSL 2007-2013, il GAL ha attivato le seguenti misure (gestite attraverso bando pubblico o convenzione):

  • Misura 121 “Ammodernamento delle aziende agricole”
  • Misura 122 “Migliore valorizzazione economica delle foreste” – sottomisure B1-B2-B3
  • Misura 123 “Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali”
  • Misura 226 “Ricostituzione del potenziale forestale e interventi preventivi” Sottomisura C “Miglioramento dei soprasuoli forestali”
  • Misura 312 “Sostegno alla creazione e allo sviluppo delle microimprese”
  • Misura 313 “Incentivazione attività turistiche”
  • Misura 321 “Servizi essenziali per l’economia e la popolazione rurale”
  • Misura 323 “Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale”
    -Sottomisura C “Salvaguardia e valorizzazione degli alpeggi”

  • I bandi sono stati aperti dal 1 settembre 2010 al 15 dicembre 2010 e le domande pervenute sono state istruite dagli organismi delegati. Le graduatorie definitive sono quindi in fase di elaborazione e verranno pubblicate a breve.


 
immagine ATTIVAZIONE SPORTELLO “BANDI E FINANZIAMENTI”

E’ stato attivato uno sportello informativo gratuito in tema di incentivi pubblici e bandi aperti su fondi locali, regionali, statali ed europei rivolto alle aziende del territorio del GAL.
Nel mese di maggio lo sportello “bandi e finanziamenti” sarà attivo, previo appuntamento, presso la sede operativa del GAL a Barzio (LC) nei seguenti giorni:

• giovedì 19 maggio dalle 16.00 alle 17.30;

• giovedì 26 maggio dalle 09.30 alle 11.30.

Per informazioni e prenotazioni contattare la segreteria del GAL dei due laghi:
Tel. 0341 999972 (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30)
Mail: info@galdeiduelaghi.org
immagine PARTECIPAZIONE AD AGRINATURA 2011

Il GAL dei due laghi ha partecipato insieme alla Comunità Montana Valsassina Valvarrone, Val d’Esino e Riviera e alla Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio ad AgriNatura 2011 che si è svolta dal 29 aprile al 1 maggio 2011 presso il centro espositivo congressuale Lariofiere di Erba. “Il territorio consuma ciò che produce” è stato il tema della manifestazione in un’ottica di valorizzazione della filiera corta al fine di avvicinare e sensibilizzare il pubblico al recupero delle tradizioni e della cultura agricola nonché ai temi dell’ambiente, della gestione territoriale, dell’ecologia e dell’ enogastronomia. Presso lo stand del GAL, nel padiglione “Valorizzazione del Territorio”, sono stati promossi i prodotti tipici locali mediante esposizioni, degustazioni e dimostrazioni. Le aziende presenti insieme al GAL e alle due Comunità Montane sono state le seguenti:

Bed & Breakfast DA DI – Fraz. Villatico Colico (LC)
Bed & Breakfast La Vigna - Primaluna (LC)
Bed & Breakfast Il Nido della Svasso – Sorico (CO)
Agriturismo Giacomino – Fraz. Bugiallo Sorico (CO)
Agriturismo Runchee – Vercana (CO)
Agriturismo Cascina Coldognetta – Barzio (LC)
Azienda agricola Poppo con frantoio oleario – Fraz. Biosio Bellano (LC)
Azienda agricola Agro-fit – Fraz. Gaggio Domaso (CO)
Azienda agricola Angelinetta Emanuele – Domaso (CO)
Azienda agricola La Grangia – Sorico (CO)
Apicoltura Marco Ciresa – Primaluna (LC)
Associazione Pedaleggiando – Sorico (CO)
Associazione ospiti per casa
Associazione Olivicoltori – Perledo (LC)
Consorzio della Patata Bianca – Esino Lario (LC)
Formaggi della Valsassina - Valsassina
Cantine Angelinetta – Domaso (CO)
Cantine Sorsasso – Domaso (CO)
immagine BANDI E FINANZIAMENTI

Opportunità di finanziamento e contributi su fondi regionali, provinciali o locali. Per qualsiasi ulteriore informazione o approfondimento si rimanda allo sportello informativo del Gal (info e prenotazioni al numero 0341 999972).

Misura 123 Accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali – Bando 2011 - PSR Regione Lombardia
Beneficiari sono le micro, piccole, medie e grandi imprese di lavorazione, trasformazione, commercializzazione di prodotti agricoli e forestali. I settori ammessi a contributo sono: carni bovine, suine e avicole; lattiero-caseario; uova; vitivinicolo; ortofrutta; cereali; olio di oliva; alimenti per animali; silvicoltura. L’aiuto viene concesso per incentivare la realizzazione di progetti che garantiscano l’attivazione di sinergie tra le fasi di produzione, commercializzazione, trasformazione dei prodotti agricoli e forestali, accrescendo la competitività delle imprese agro-alimentari e incrementando il valore aggiunto delle produzioni.
Gli investimenti dovranno riguardare:

• prima trasformazione e/o commercializzazione dei prodotti dei settori carni bovine, suine e avicole; lattiero-caseario; uova; vitivinicolo; ortofrutta; cereali; olio di oliva; alimenti per animali; silvicoltura;

• lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie connessi ai prodotti di cui sopra.
Agevolazione prevista: fino al 30% dei costi ritenuti ammissibili (ridotto al 20% per le grandi aziende come definite sopra), e comunque non oltre € 1.500.000,00 L’agevolazione sarà erogata:
- per investimenti fino a € 2.000.000,00 il beneficiario potrà scegliere fra contributo in c/capitale o come contributo in c/interessi su mutuo.
- per investimenti oltre € 2.000.000,00 il contributo è erogato obbligatoriamente in c/interessi su mutuo.

Saranno ammissibili solo i costi sostenuti dopo la presentazione della domanda.
Non saranno accettati progetti che prevedano un investimento di importo inferiore a € 200.000,00 (€ 100.000,00 per aziende localizzate in area svantaggiata). Importo massimo sul quale viene calcolata l’agevolazione € 5. 000.000,00.Il bando per il 2011 è in corso di pubblicazione.

Finanziamenti per nuove attività imprenditoriali - Regione Lombardia
La Regione Lombardia ha stanziato 30 milioni di euro per il programma di interventi destinato a sostenere lo start-up di imprese di giovani (18-35 anni), donne e soggetti svantaggiati.
Beneficiari previsti dal bando, di prossima uscita, sono micro e piccole medie imprese che alla data di presentazione on line della do­manda sono in possesso di uno dei seguenti requisiti in alternativa:
a) essere impresa individuale con titolare giovane, o donna o soggetto svantaggiato;
b) essere impresa familiare (art. 230 bis del c.c.) con titolare giovane o donna o soggetto svantaggiato;
c) essere società di persone con almeno i due terzi del totale dei componenti costituito da giovani e/o donne e/o soggetti svantaggiati;
d) essere società di capitali con almeno i due terzi del totale dei componenti costituito da giovani e/o don­ne e/o soggetti svantaggiati. Tali soggetti devono detenere, inoltre, almeno i due terzi delle quote di capitale.
Sono ammissibili, al netto di IVA, le seguenti tipologie di spesa sostenute successivamente alla data di pre-sentazione on-line della domanda:
a) Costi per adeguamenti tecnici ed impiantistici dell’immobile sede dell’attività;
b) Acquisto di attrezzature, macchinari, impianti specifici (es. impianti per telelavoro), arredi;
c) Costi di avvio attività in Franchising (fee di ingresso);
d) Spese progettazione e realizzazione di un sito internet aziendale;
e) Affitto dei locali sede dell’iniziativa per il primo anno di attività;
f) Acquisto di automezzi nuovi di fabbrica e strettamente necessari allo svolgimento del ciclo produttivo;
g) Acquisto di attività preesistente;
h) Acquisto di attività preesistente condotta da impresa familiare;
i) Licenze di sfruttamento economico, brevetti industriali, licenze di software;
j) Costi sostenuti per garanzie;
k) Spese generali.

Agevolazione prevista e massimali: l’agevolazione avrà la forma del finanziamento a medio termine pari al 100% del programma di investimento ammissibile di cui il 70% a valere sul fondo regionale ad un tasso pari al 0,5% e con durata non superiore a 7 anni, con un periodo di preammortamento massimo di 2 anni. Il rimborso del finanziamento avverrà mediante rate semestrali costanti di capitali e interessi.
È inoltre previsto il leasing ma esclusivamente per i beni strumentali.
L’importo concedibile minimo sarà pari a 15.000,00 euro e massimo fino a 40.000,00 euro per le imprese individuali e familiari e 200.000,00 euro per le società.
L’apertura del bando è prevista per la metà di maggio 2011.


FRIM START- UP “Finanziamenti per nuove attività imprenditoriali” Regione Lombardia.
Parte con uno stanziamento di 30 milioni di euro il programma di interventi destinato a sostenere lo start-up di imprese di giovani (18-35 anni), donne e soggetti svantaggiati.

I beneficiari possono essere micro e piccole medie imprese che alla data di presentazione on line della do­manda sono in possesso di uno dei seguenti requisiti in alternativa:
a) essere impresa individuale con titolare giovane, o donna o soggetto svantaggiato;
b) essere impresa familiare (art. 230 bis del c.c.) con titolare giovane o donna o soggetto svantaggiato;
c) essere società di persone con almeno i due terzi del totale dei componenti costituito da giovani e/o donne e/o soggetti svantaggiati;
d) essere società di capitali con almeno i due terzi del totale dei componenti costituito da giovani e/o don­ne e/o soggetti svantaggiati. Tali soggetti devono detenere, inoltre, almeno i due terzi delle quote di capitale.

Sono ammissibili, al netto di IVA, le seguenti tipologie di spesa:
a) Costi per adeguamenti tecnici ed impiantistici dell’immobile sede dell’attività;
b) Acquisto di beni strumentali nuovi di fabbrica;
c) Costi di avvio attività in Franchising (fee di ingresso);
d) Spese progettazione e realizzazione di un sito internet aziendale;
e) Affitto dei locali sede dell’iniziativa per il primo anno di attività;
f) Acquisto di automezzi nuovi di fabbrica e strettamente necessari allo svolgimento del ciclo produttivo;
g) Acquisto di attività preesistente nel limite dell’80% del programma d’investimento;
h) Acquisto di attività preesistente condotta da impresa familiare fino al 100% del programma di investimen­to;
i) Licenze di sfruttamento economico, brevetti industriali, licenze di software;
j) Costi sostenuti per garanzie nel limite massimo del 3% del programma di investimento ammissibile;
k) Spese generali in misura forfettaria nel limite massimo del 5% del programma di investimento ammissibile.

L’agevolazione avrà la forma del finanziamento a medio termine pari al 100% del programma di investimento ammissibile di cui il 70% a valere sul fondo regionale ad un tasso pari al 0,5% e con durata da 3 a 7 anni, con un periodo di preammortamento massimo di 2 anni.
L’importo concedibile minimo sarà pari a 15.000,00 euro e massimo fino a 40.000,00 euro per le imprese individuali e familiari e 200.000,00 euro per le società.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 30 maggio 2011



immagine IL TERRITORIO SI RACCONTA
Trekking “Il sentiero dei Gauni”, 21-23 maggio 2011

Trekking professionalmente accompagnato da Guida Alpina, promozionale e a partecipazione gratuita, della durata di 3 giorni con pernottamenti in quota nei rifugi alpini della Val Cavargna.
Il percorso proposto è sicuramente uno dei più belli ed appetibili al più vasto pubblico internazionale in quanto presenta caratteristiche di percorribilità  adeguatamente strutturate con punto di appoggio nei rifugi gestiti in quota ed un percorso quindi affrontabile dal turista senza bisogno di portare appresso scorte alimentari e carichi necessari alla sopravvivenza o di ricercare le chiavi per l'utilizzo di posti tappa non custoditi.
Il SENTIERO DEI GAUNI  (nome proposto in relazione all'etnia delle genti che popolavano queste montagne nel periodo Preromanico) è un trekking di impareggiabile bellezza con un percorso di alta montagna che attraversa le Alpi Lepontine Meridionali e collega Menaggio, punto di partenza, con Lugano. Punti di appoggio custoditi lungo il percorso sono i rifugi: Menaggio, Croce di Campo, Garzirola, S. Lucio (italiano e svizzero) e Paiolo.

Per info:
Guida alpina Andrea Savonitto
Cell.339 4373186
Mail: rifugiocrocedicampo@gmail.com


immagine IDEE, SUGGERIMENTI E PROPOSTE

Raccogliamo idee e suggerimenti che arrivano dagli operatori e dagli attori locali per una migliore valutazione delle esigenze del territorio che potranno avere una ricaduta nella presente programmazione (2007-2013) o nella costruzione del prossimo Piano di Sviluppo Locale (2014-2020).
Lo scopo è quello di elaborare progetti di valorizzazione del territorio nelle sue valenze economiche, sociali e turistiche attraverso l’azione integrata dei soggetti privati e pubblici.
Inviate le vostre proposte a info@galdeiduelaghi.org.

 

 

inoltra Per Informazioni
GAL DUE LAGHI
Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30
Via Fornace Merlo 2, 23816 Barzio (Lc)
Telefono: 0341 99 99 72
Mail info@galdeiduelaghi.org
Web site: www.galdeiduelaghi.org
 

immagine

 
Qualora non desideri più ricevere le comunicazioni riguardanti le attività organizzate da GAl dei Due Laghie, sarà sufficiente scrivere in qualsiasi momento una e-mail a info@galdeiduelaghi.it o inviare un fax al numero 0341.911899 con oggetto “cancellazione mailing list”.